A volte ritornano!

A volte ritornano!

La voglia di ritornare su queste pagine era veramente tanta, ma gli impegni che mi hanno portato a mettere da parte per un po’ il blog sono stati quelli  lavorativi e quindi importanti e fondamentali per la mia vita.

Il freddo è giunto da un po’ invece l’anno nuovo da poco.

L’ho atteso senza pretese…continuo a viverlo così

Le ATTESE sono per me sempre un qualcosa di preoccupante; attendere che si esaudisca un desiderio, attendere che quella notizia arrivi, che quella risposta possa giungere positiva, aspettare, aspettare … e poi magari non è come speravi, come te l’aspettavi. Non mi va di lasciare uno spazio come se fosse un posto riservato…

L’attesa diventa inevitabilmente una promessa

Annunci
Le verità nascoste

Le verità nascoste

L’amicizia, quella vera, spesso ci accompagna per tutta la vita. Nei rapporti che ci legano agli amici, di base deve esserci la sincerità, se così non fosse, non si potrebbe di certo parlare di amicizia. Si tratta di rapporti che vanno ben consolidati nel tempo, che non nascono con facilità, ma che purtroppo similmente ai rapporti d’amore, se non si è leali, si deteriorano. Immagino che sarà capitato a tutti di litigare con i propri amici, le motivazioni saranno state svariate, ma il più delle volte il contrasto sarà stato superato, perché in fondo, qualche stupidata l’abbiamo fatta tutti.

Ma quanto diventa difficile cercare di essere  sinceri quando, per caso,  scopri che i loro compagni non sono del tutto onesti con loro o quando uno di loro ti confessa di aver intrecciato una relazione con il compagno dell’amico/a comune?

Come era facile quando si era piccoli risolvere il “problema”, una tirata di capelli ed era fatta!

 Da adulti  però, tutto si complica oltre modo…

“Entrare ” nella vita degli altri, anche se si tratta di persone con cui sei cresciuto e con i quali hai condiviso tanto, non è semplice, specialmente se significa distruggere la loro vera o presunta serenità.

Venire a conoscenza di un segreto, di una trama di bugie costruite  alle spalle delle persone a cui vuoi bene, implica una responsabilità non indifferente! Pone quesiti di dubbia risolvibilità…non saprai mai se hai fatto o non fatto la cosa giusta, qualunque sia la tua scelta. Vi è mai capitato? Avete optato per la scelta della: “verità ad ogni costo”, oppure avete deciso di tacere, perché il peso della rivelazione avrebbe causato troppo dolore e non dovevate essere di certo voi a causarlo?

Yes i do…vol. 1.1

Yes i do…vol. 1.1

Continuando sulla scia dei ‘wedding day ’non posso non raccontare quali altre sorprese certe mie amiche mi hanno riservato.

Cadono nel tranello anche quelle più rigide, che fino a qualche settimana prima di darti l’invito, negavano in toto l’istituzione del matrimonio.

Mai mi sarei aspettata un matrimonio di taglio tradizionalista anche da chi fino a tempi non sospetti , non faceva che ripetere che il matrimonio era cosa intima,da non fare in chiesa, e figuriamoci se con abito bianco. Che cosa le sarà capitato quando nel giro di qualche mese ha organizzato un matrimonio con 200 invitati, ha scelto un coro per la chiesa, un trucco e parrucco da 500 euro e uno splendido abito bianco ampio e classico?! Forse in fondo in fondo anche lei si nascondeva dietro al suo cinismo.

Yes i do…vol. 1.2

L’organizzazione del matrimonio tradizionale comunque, sembra riuscire sempre bene, ma a volersi ingegnare, inventare un matrimonio che deve per forza essere “originale” si rischia di far figuracce.

 Lei  si che organizzò un matrimonio in pochissimo tempo, adducendo la colpa a problemi lavorativi. Lei che mai e poi mai diceva avrebbe messo un anello al dito per testimoniare l’amore che la legava al suo compagno, avevano avuto un figlio che lo dimostrava ampiamente.  Ecco  però l’arrivo di una telefonata, perché fu così che vennero fatti gli inviti , ed è stato in quel momento che sentii per la prima volta che avrei assistito ad un: ‘matrimonio aperitivo’ con festa annessa… Avvenuto lo scambio degli anelli si procedette verso la location, ad attenderci un aperitivo con qualche tartina in un bel locale. La festa ebbe inizio, si ballò fino a tardi, ma quando rientrammo a casa ci toccò ordinare una pizza..a parte le tartine, di altro cibo non vi era traccia…Forse ha peccato di troppa originalità!

Yes i do… 1.0

Yes i do… 1.0

Fin da piccole  la maggior parte delle donne, pensano che il giorno più bello della loro vita sia quello del matrimonio. Crescendo molte si rendono conto che non è proprio così, raggiungere un certo obiettivo lavorativo, di studio, la nascita del primo figlio, l’acquisto della casa e…potrei continuare ancora, ma preferisco fermarmi,  superano di gran lunga il sogno infantile e accuratamente decidono di riporlo nel cassetto. Quando le donne avranno ottenuto tutto quello che si erano prefissate, state pur certi che quel cassetto verrà riaperto. Le donne hanno solo messo da parte quell’ intento, qualcuna l’avrà  persino dimenticato, ma al momento giusto la memoria lo farà riemergere; forse non sarà il giorno più bello della vita, ma di certo rimarrà negli annali .

Mi spiace ammetterlo, ma non c’è “femminista” che regga.. ultimamente poi, sarà anche per colpa della  moda del wedding day , ma tutte le donne che mi circondano una ad una stanno facendo capolino. Felice per loro ovviamente, un po’ meno per le mie tasche …

Molti di questi matrimoni mi hanno davvero sorpresa e non perché l’età non fosse quella giusta, ma per la fretta con cui si è giunti alla fatidica decisione. Esiste sul serio allora quell’ amore travolgente, che ti spinge a fissare la data del matrimonio a soli 3 mesi dalla nascita della relazione??…Evidentemente e non con poco  scetticismo, devo ammetterlo. A ciò devo anche aggiungere che l’amore ha chiaramente dato i suoi “frutti”, visto che in due anni di relazione, oltre al matrimonio, qualcuno ha avuto anche due bambini.

Lei incontra lui, lui incontra lei, stanno assieme da tre mesi e lei è già incinta. Lui incontra lei, lei incontra lui e al secondo mese, lui, badate, è  LUI a decidere di fare i bagagli per trasferirsi da lei.  Dopo qualche mese le coppie convolano a nozze..   Ammiro con una certa curiosità il loro coraggio, perché di quello si tratta, probabilmente il loro di matrimonio durerà per sempre,  in barba a chi ha deciso di farlo solo dopo anni ed anni di fidanzamento, convinti che per vivere sotto lo stesso tetto, prima, dovessero passare secoli!

Perché?!

Perché?!

Stare buttati sul lettone a boccheggiare di tanto in tanto aiuta. Che fare se non puoi andare al mare e se hai voglia di raccontare un po’ di quello che hai vissuto tu e chi ti circonda?…. La voglia di ritrovarmi qui a scrivere sembra  nascere da una necessità, dalla voglia di potermi confrontare con persone “altre”, che non ti conoscono, non ti hanno mai vista, che non danno nulla di scontato

Si inizia…

Si inizia…

Scrivere decentemente qualcosa è veramente difficile,ci provo…Il blog che ho appena creato nasce dalla mia voglia di buttare giù due righe di tanto in tanto, ho pensato che fosse giunto il momento di farlo su un supporto elettronico e non più cartaceo ( ho pile di quaderni e diari ). Che avrò mai da raccontare poi ?!…